Il magico iperrealismo di Bernardo Ariatta e la sua scuola al Broletto di Novara

Magiche Vibrazioni

Il magico iperrealismo di Bernardo Ariatta e la sua scuola,

il pittore espone nella meravigliosa Sala Accademia del broletto di Novara con suoi 10 allievi

pittore iperrealista bernardo ariatta vibrazioni

Vibrazioni – opera di Bernardo Ariatta

 

Dal maestro agli allievi. Un percorso di crescita collettiva

 

Quella pratica antica, che si basava sulla trasmissione diretta del sapere attraverso un rapporto diretto e insostituibile del maestro con i propri allievi, viene ancora applicata da Bernardo Ariatta nella conduzione della sua scuola di pittura.

L’esposizione mette in luce come questo passaggio sia avvenuto e avvenga per gradi, anche se, è cosa molto nota, alla base dell’attività artistica non può esserci solo l’apprendimento tecnico: sono elementi invisibili ma fondamentali ed insostituibili anche l’istinto e la disponibilità personale a mettersi in gioco, a confrontarsi con il maestro e con i compagni di avventura. È una tipologia di insegnamento – e Bernardo Ariatta lo sa bene – che si basa oltre che sulla capacità operativa del maestro anche, e con valenza parallela, sull’attenta amministrazione degli stimoli che caratterizzano il gruppo di lavoro, in cui convivono umiltà, disponibilità verso un rapporto critico costruttivo e competitività.

La mostra che qui viene presentata è uno degli elementi che caratterizzano la pratica didattica di Bernardo Ariatta, è lo strumento attraverso il quale gli artisti che presso di lui si perfezionano possono trovare opportunità di confronto esterno, situazione difficile da approcciare ma che, a chiusura avvenuta, permetterà a maestro e allievi di proseguire nel percorso intrapreso con qualche maggiore certezza.

L’omogeneità cha a prima vista sembra caratterizzare i dipinti esposti non deve ingannare: ogni artista ha applicato gli insegnamenti ricevuti operando all’interno della propria visione del mondo, in un rapporto privata e intimo con la realtà, espresso attraverso la scelta dei soggetti e della modalità operativa. Non una sola raffigurazione iperrealista ma undici, tutte diverse e complementari, ricondotte all’unità dalla presenza della pittura del maestro.

Le opere esposte sono esempi spettacolari di precisione tecnica, intensità emotiva e vitalità contemporanea, che trovano il punto di forza nella bellezza dei colori e delle forme di oggetti, fiori, frutti, ambienti aperti su laghi e città, volti di anziani e bambini indagati nella loro purezza o nelle loro fragilità, raffigurati da ciascun artista in base alla propria sensibilità e alle abilità pittoriche conseguite.

La rassegna è aperta dal maestro, con i suoi dipinti intessuti di riflessi luminosi e di rifrangenze specchianti.

gli allievi

A queste seguono, in una segnalazione che risponde all’ordine alfabetico, le immagini di una natura incontaminata di Virginia De Zordo; i fiori immersi nella luce di Patrizia Duelli; le relazioni formali, cromatiche e concettuali fra i giovani e gli animali proposte da Mirella Gelmetti; i ritratti partecipati nel profondo di Giannina Gobatto; quelli dedicati a personaggi famosi di Andrea Martignoni; le motociclette di Angelo Perrone; i ritratti di bambini dagli sguardi penetranti e indagatori di Rita Chiara Serra; la poliedrica varietà di soggetti di Antonella Sivaglieri; la pittura degli affetti di Stefania Tornese; i paesaggi riservati e intimi di Germana Turrato. E, ancora, raffigurati quasi da tutti, le composizioni di frutta definite con precisione assoluta fin nei più minuti particolari, così intriganti e colorate da suscitare nell’osservatore ammirazione, stupore e meraviglia.

Emiliana Mongiat

 

Alcune opere presenti al Broletto di novara

 

opere allievi di Bernardo Ariatta

opere esposte al Broletto di Novara

 

INGRESSO LIBERO

DOVE

Complesso Monumentale del Broletto – Sala Accademia – Via Fratelli Rosselli, 20 –  28100 Novara

QUANDO

dal 26 maggio al 03 giugno 2018

VERNISSAGE

sabato 26 maggio 2018 dalle ore 18.00

ORARI MOSTRA

da martedì a venerdì   9.00/12.30 – 14.00/19.00
sabato e domenica 10.00/19.00

 

 

Post A Comment

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this